Tempo di lettura: 3 minuti

3 aspetti di una digital strategy che non puoi assolutamente tralasciare

Senza ombra di dubbio, negli ultimi anni, tantissime aziende hanno cominciato ad investire nel marketing digitale. Il perché è semplice: le persone passano molto tempo online e per raggiungerle è necessario, non soltanto osservare il loro comportamento, ma soprattutto farsi trovare.

 

Ma che cos’è e in cosa consiste esattamente il digital marketing? Spesso la risposta a questa domanda viene data per scontato, ma non è questo il caso! Per digital marketing si intende l’insieme delle azioni di marketing che utilizzano i canali web per sviluppare una rete commerciale, analizzare i trend di mercato, prevederne l’andamento e creare delle offerte ad hoc per un determinato target.

Come avrai già capito, il marketing digitale comprende tantissime attività e anche se non sempre si tratta di attività dispendiose, quel che è certo è che sono necessari tempo e dedizione, ma soprattutto risorse umane preparate dal punto di vista teorico e pratico.

Tornando a noi, la strategia di marketing digitale è composta da una serie di iniziative che ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi.

Ci sono delle regole però dalle quali non è possibile prescindere, altrimenti tutti i nostri piani rischierebbero di andare in fumo!

Quindi, passaggio numero 1: avere chiaro il proprio obiettivo di business

Questo ti permetterà di focalizzare le energie e non disperderle nella direzione sbagliata. Ora, a proposito di obiettivi, c’è un errore molto comune che viene fatto al momento della loro definizione e cioè pensare che un obiettivo possa essere semplicemente quello di “vendere di più”. Certo, questo è il desiderio di ogni imprenditore, commerciante e professionista. Ma non è così che si definisce l’obiettivo di business. Per farlo, è necessario scendere più a fondo. Un obiettivo potrebbe essere quello di aumentare le vendite in un mercato specifico oppure vendere di più a un target specifico, oppure ancora migliorare le performance di un determinato prodotto.

Naturalmente, a partire dall’obiettivo di business viene definito quello della digital strategy. Gli obiettivi di marketing digitale, infatti, devono essere sempre legati agli obiettivi di business dell’azienda.

Ad esempio, se l’obiettivo della tua azienda è quello di aumentare le vendite online del 20%, l’obiettivo di digital marketing sarà quello di incrementare la lead tramite il sito web aziendale.

 

digital marketing

 

Se tra gli obiettivi di business e quelli di marketing non vi è coerenza, qualcosa non è andato per il verso giusto.

Attenzione! La strategia di marketing digitale non va assolutamente confusa con le singole campagne. Quest’ultime infatti sono le singole azioni che vengono messe in atto per raggiungere l’obiettivo.

Facendo un esempio pratico, mettiamo il caso che l’obiettivo del tuo piano strategico sia quello di generare un certo numero di contatti: potresti decidere di avviare una campagna su Facebook con dei contenuti altamente performanti. Ecco la differenza fondamentale tra le due cose.

 

Ma veniamo al punto numero 2: l’approccio integrato

Pensare al marketing digitale come a qualcosa di indipendente dalla strategia di marketing complessiva di un’azienda è un grande errore. Creare un piano strategico che metta in relazione il marketing online e quello tradizionale, invece, è un ottimo punto di partenza. D’altronde, una cosa deve essere chiara: gli effetti di una strategia di digital marketing fatta bene non si fermano al mondo online, ma investono l’intero mondo dell’azienda con risultati positivi sul suo fatturato.

Tra l’altro, quando tra i due fronti del marketing vi è cooperazione, la percezione della marca è molto più definita e sarà più facile per le persone identificarla e abbracciarne i valori.

 

Ed eccoci al punto fondamentale numero 3: misurare

Tutte le strategie sono realizzate sulla base di previsioni per cui è naturale che in itinere potrebbero essere necessarie delle modifiche. Tuttavia, per fare ciò, è necessario monitorare costantemente i risultati delle varie campagne. Mai e poi mai, lasciarsi guidare dal “secondo me”. In questi casi a parlare devono essere i numeri e le relative informazioni che ne possiamo trarre.

Per esempio, dopo aver realizzato una campagna di advertising su Facebook, sarà fondamentale capire quante persone hanno interagito con essa e poi quante di queste persone sono andate a visitare il nostro sito e, ancora, quante di loro hanno effettuato l’acquisto.

Insomma, alla base di ogni successo vi è una strategia di marketing ben definita in ogni dettaglio. Ricordati: senza una strategia chiara, non vai da nessuna parte.