Tempo di lettura: 5 minuti

Utilizzare i canali social per accrescere il tuo volume di utenti e creare interazioni con essi non è affatto cosa semplice. Ma se parti bene, hai buone probabilità di farcela rispetto a chi brancola nel buio!

 

Se per lavoro o per diletto hai bisogno o voglia di migliorare i tuoi canali social, accrescere il tuo pubblico e creare interazioni con esso, devi necessariamente seguire delle determinate regole. Quello del Social Media Marketing è un settore in continua evoluzione, e sempre più persone tendono ad utilizzarlo per aumentare il volume dei clienti e consolidare il rapporto con quelli già presenti.

 

 

Il Social Media Marketing non è altro che quell’insieme di attività capaci di rafforzare l’identità del marchio, raggiungere eventuali clienti, creare rete e relazioni durature con loro.

Per raggiungere questi obiettivi, il Social Media Manager stabilisce specifiche strategie di comunicazione, e utilizza tutti quegli strumenti utili a determinare un piano editoriale ad hoc attraverso i social network, la customare care, il monitoraggio delle azioni e l’analisi dettagliata di ogni mossa effettuata. Tutto questo si fa creando contenuti dedicati al pubblico di riferimento.

Qui di seguito troverai un decalogo di regole che noi di Siculaweb vogliamo consigliarti e che non possono assolutamente essere trascurate per partire con una buona strategia di marketing:  

 

1. STABILISCI IL TUO OBIETTIVO

Senza una strategia non vai da nessuna parte. E una strategia che non ha un obiettivo non ha senso d’esistere.  Ecco perché la primissima cosa da fare è prefissare il raggiungimento di un obiettivo, e che esso sia misurabile alle proprie capacità. Non si può brancolare nel buio rischiando di fare sforzi enormi e ottenere piccoli risultati. Un buon piano editoriale fatto di azioni mirate ti aiuterà a ottenere gli effetti desiderati.

 

2. CONOSCI IL TUO PUBBLICO

Sapere a chi ci si sta rivolgendo è indispensabile quando si vogliono raggiungere dei risultati. In gergo, il target è l’insieme di persone alle quali vogliamo comunicare qualcosa. Queste persone hanno in comune stili di vita e interessi, nonché bisogni che vanno soddisfatti. Conoscere dunque le loro abitudini è la base per ottenere la loro attenzione. E qui viene il passo successivo: utilizzare il loro linguaggio.

 

gestione social media

 

3. SCEGLI IL TUO TONO DI VOCE

Ogni marchio ha un proprio carattere e una personalità che vanno mantenuti, in quanto segni distintivi che riconducono alla sua unicità. Ma una volta individuato il suo pubblico, il brand può decidere di ‘giocare’ con le qualità che lo caratterizzano, preferendo magari un tono più confidenziale rispetto a quello più istituzionale. Utilizzare lo stesso linguaggio del tuo pubblico rende ciò che comunichi più accessibile e di conseguenza più facilmente influenzabile.

 

4. PARLA DI TE E DEL LAVORO CHE FAI

Per promuovere la tua azienda è importante saper coinvolgere le persone mostrandogli più da vicino il tuo lavoro. Lo storytelling è uno dei mezzi più potenti per far conoscere il proprio brand e puntare ad emozionare il tuo potenziale pubblico semplicemente facendogli vedere ciò che fai e come lo fai. Le persone sono stanche dei classici messaggi pubblicitari che vendono prodotti. Un rapporto basato sulla trasparenza e la fiducia ha molte più probabilità di arrivare più facilmente al cuore della gente.

 

5. COINVOLGI E CREA RELAZIONI

Non basta individuare le persone, bisogna stabilire con esse una conversazione costante e mirata. Si può, ad esempio, proporre un argomento del giorno facendo riferimento alle fonti di notizie italiane ed estere, scrivere articoli che possano tornare utili agli utenti del web o a tuoi clienti, affrontare tematiche che portino a conversazioni con loro.

Ogni tanto, racconta un evento live. La comunicazione dal vivo ha i suoi magici effetti!

 

Leggi anche il nostro articolo Fare social customer care significa avere clienti più felici e soddisfatti

 

6. PUBBLICA CONTENUTI ORIGINALI E MAI UGUALI

Le persone vogliono che tu dia loro informazioni sempre fresche e mai banali, che accrescano la loro curiosità e diano il via a conversazioni utili e di valore. Fare rumore non serve a nulla. E qui entra in gioco la creatività, quella cosa tanto bramata che, si sa, dà forma a idee che fanno proprio la differenza.

Affidati a contenuti che stuzzicano prima di tutto la tua attenzione, o che pensi possano avere riscontro tra le persone che ti seguono.

Organizza un calendario fatto di:

  • Articoli
  • Foto e grafiche
  • Infografiche
  • Video
  • Rubriche
  • Ebook
  • Interviste
  • Appuntamenti ed eventi
  • Assistenza (customer care) sui vostri servizi

 

 

7. PREFERISCI LA QUALITÀ ALLA QUANTITÀ

Quando stabiliamo un piano editoriale focalizzato su una precisa tipologia di persone, automaticamente abbiamo più possibilità di successo rispetto ad una programmazione fatta in maniera generalista rivolta a un pubblico più ampio. Ecco perché alla fine, ciò che conta è la qualità e non la quantità: sono meglio 100 utenti che interagiscono con i tuoi post, piuttosto che 1000 che non leggono, non commentano, non condividono e non ti seguono se non per un re-follow.

 

8. INDIVIDUA I SOCIAL CHE FANNO PER TE

Non tutti i canali social sono uguali, e ognuno è fatto per un certo tipo di persone e per determinati ambiti di comunicazione. Twitter, per citarne uno, favorisce conversazioni dirette, dunque rapide e sintetiche. Linkedin è riferito ai professionisti, e richiede un certo tipo di linguaggio. Dunque, ogni social ha il proprio carattere e non c’è bisogno di utilizzarli tutti, perché alcuni possono non essere utili alla nostra causa.

 

 

9. AFFIDATI A CHI CONOSCE IL MESTIERE

Quello che vale per ogni mestiere, vale anche per il Social Media Manager che, a dispetto del fatto che per alcuni non sia ancora visto come un lavoro vero e proprio, comporta continui aggiornamenti e studi, nonché fatica e pazienza.

Chi lavora nell’ambito della comunicazione digitale deve far fronte a tanti aspetti e problematiche che richiedono tempo e dedizione, oltre ad una grande cultura che guarda a tantissimi temi. Non ci si improvvisa Social Media Manager, e per questo motivo affidarsi a un professionista è sempre una scelta consigliata. Lui/lei può facilmente capire in quali luoghi virtuali siano presenti i tuoi potenziali clienti, e saprà usare dunque la tipologia di messaggi preferiti da questi. Allo stesso modo, attraverso una strategia di marketing, adotterà tutti gli strumenti utili al raggiungimento dell’obiettivo prefissato.

 

10. NON AVERE FRETTA

Il flusso di lavoro da svolgere è molto e richiede un certo periodo di tempo, impegno e costanza. Non si possono raggiungere i risultati desiderati in una settimana o in un mese, in quanto le attività del social media marketing vanno sperimentate, monitorate e analizzate di volta in volta, e tutto ciò ha bisogno di calma e massima attenzione!

 

11. NON PREGARE MA…

Prefissare un obiettivo e raggiungerlo comporta sacrifici, pazienza, tempo e sforzi. Pregare e sperare non serve a nulla!

 

12. …INVESTI E PROMUOVI

Stabilire un budget da investire è una mossa da non sottovalutare affatto.  Per promuovere i servizi che offri, i prodotti che vendi o semplicemente affermare il tuo marchio, è necessario far crescere il volume della tua audience, e sponsorizzare qualche contenuto a pagamento ti permetterà di arrivare a molte più persone che altrimenti non riuscirebbero a vedere quanto tu possa essergli utile!