Tempo di lettura: 4 minuti

Se vuoi incrementare la tua visibilità online, devi imparare a comunicare la tua identità professionale, e curare la pagina Facebook aziendale è fondamentale!

 

Il potenziale di Facebook è ormai indiscutibile. La piattaforma, con i suoi 34 milioni di utenti soltanto in Italia, rappresenta uno strumento ormai irrinunciabile se si vuole aumentare la visibilità di un’azienda o di una professione. Con una buona presenza sul social, ci si può infatti permettere il lusso di comunicare velocemente con i propri clienti e in maniera più confidenziale, abbattendo quelle barriere di formalità che prevalevano in questo ambito fino a poco tempo fa. Costruire una pagina Facebook aziendale è uno dei passi fondamentali per promuovere la propria attività e connettersi con potenziali clienti e seguaci. In più è gratis. Non approfittarne sarebbe un peccato!

 

 

Almeno una persona su 3 è presente su Facebook. Pensa di incontrare direttamente online ognuna di queste persone e di immaginarle come possibili clienti. Fantastico no?

Ti faccio un esempio:

Avevo bisogno del consulto di un architetto. Non ne conoscevo nella mia città e chiedendo in giro nessuno è riuscito a fornirmi dei contatti validi. Ho fatto delle ricerche online, ma anche lì poca roba. Così sono passata alla ricerca su Facebook, scrivendo semplicemente “architetto” e nome della mia città. Un risultato, soltanto uno, ma era meglio di niente. Ho aperto la sua pagina: era abbastanza curata e aggiornata, dalla forma pulita e con post e contenuti attinenti al suo mestiere. Non ho esitato nemmeno un minuto nel chiamarlo. Andava assolutamente premiato! Questo è un esempio lampante di cosa voglia dire avere una buona pagina Facebook aziendale o, come in questo caso, professionale.

Avere una presenza online significa lanciare un messaggio relativo al tuo lavoro. Devi dunque farlo al meglio!

Attenzione però: non è facile a farsi quanto a dirsi.

Bisogna rimboccarsi le maniche e decidere di stabilire una strategia di marketing mirata. Cominciare a farsi delle domande e fare una lista di tutti i punti di forza e di debolezza del proprio business è il miglior modo per partire.  

Leggi anche: Le 12 regole da non tralasciare mai nella gestione dei social

La pagina Facebook va gestita in maniera professionale. Bisogna fare molta attenzione a compilare bene tutti i campi che ci vengono chiesti, e buona parte del lavoro sta proprio all’inizio. Tutte le foto e le immagini devono essere di qualità, vanno aggiunti i servizi, fatte delle descrizioni accurate e della giusta lunghezza, scegliendo il tono di voce che più rappresenta la tua attività. Una pagina ben curata in tutti i suoi aspetti farà la differenza, c’è da starne certi!

 

 

Individuare il proprio target di riferimento è un altro punto cruciale. Capire a chi ci si sta rivolgendo significa andare dritto all’attenzione di chi potrebbe interessarsi al lavoro che fai. Cercare di delineare dei profili e i relativi gusti, le esigenze e le abitudini, non potrà che aiutare a far crescere la tua community.

La sezione dei contatti va compilata in maniera più esaustiva possibile, aggiungendo mail, indirizzo, numero di telefono, link al sito e agli altri canali social. Non va lasciato niente al caso, perché ogni informazione può rivelarsi un punto a favore che permetterà a tutti di raggiungere i tuoi servizi comodamente e velocemente.

Quando pubblichi qualcosa, che sia una foto, una grafica, una frase, un servizio e quant’altro, non dimenticare mai di seguire uno stile ben definito e di preferire sempre la qualità alla quantità. Scegli di postare anche solo due contenuti a settimana ma fatti bene, piuttosto che uno al giorno fatto in modo superficiale. Sii diretto e sintetico e trova il modo più semplice e anche un po’ amichevole per interagire con il tuo pubblico. Quello che scrivi e soprattutto come lo scrivi è ciò che rimarrà impresso nella mente di chi ti legge.

Cerca di ascoltare le esigenze del tuo pubblico sempre. Per farlo puoi leggere forum, andare a visitare le pagine che segue e come interagisce sui social. Puoi anche andare a sbirciare cosa fanno i tuoi competitor, e capire quali siano i comportamenti che più di tutti riescono a coinvolgere le persone.

Offri qualcosa. Non fissarti sulla vendita dei tuoi servizi. Col tempo la gente si stufa di vedere che vuoi propinargli qualcosa a tutti i costi, e smette di seguirti. Ma se offri loro informazioni utili, notizie inerenti al tuo settore, e magari anche qualche risata, sta’ sicuro che le interazioni saranno sempre maggiori.

Su Facebook puoi infatti sbizzarrirti con contenuti più informali e spaziare tra tanti tipi di messaggi, mentre il sito sarà il luogo più “istituzionale” in cui le persone si recheranno per avere informazioni più specifiche sulla tua attività.

 

 

Decidi di essere costante e di prendere l’impegno seriamente. Dedica alla tua pagina almeno 20 minuti al giorno. In questo modo ti assicurerai di non trascurare niente e trasmetterai professionalità e spirito di organizzazione.

Facebook ti dà l’opportunità di analizzare tutti i dati relativi ai comportamenti degli utenti che “vi ci abitano” attraverso gli insight. Sfrutta il più possibile questi dati, interpreta e monitora tutti gli andamenti della pagina e impara dai successi e dagli insuccessi. Pensa a tutto come un continuo test: se ottieni risultati, stai migliorando, altrimenti è il caso di rivedere le tue decisioni.

Scegli quando puoi e secondo il tuo budget, di investire sulle sponsorizzazioni o sulle campagne di Facebook advertising. Sono uno strumento che, se studiato e usato bene, possono farti ottenere molti più risultati.

Insomma devi perderci del tempo, ma non devi vederla come una perdita di tempo! Ogni giorno contribuirai alla crescita della tua azienda e del tuo lavoro.